Centro Studi Storici Maceratesi - Macerata

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

62100 MACERATA, via G.Verdi 10/A

E-mail:  studistoricimaceratesi@gmail.com

Recapiti telefonici: 3392009027, 3383409475, 3480368861

Il prof. Alberto Meriggi nuovo Presidente del Centro Studi
Succede al prof. Pio Cartechini
Il prof. Alberto Meriggi è il nuovo presidente del Centro Studi Storici Maceratesi. Succede al prof. Pio Cartechini, deceduto lo scorso anno, che ne fu fondatore e presidente per 52 anni.
Il nuovo Direttivo, eletto il 26 marzo scorso e riunitosi il 12 aprile, ha poi nominato il prof. Giammario Borri vicepresidente, la prof.ssa Mariella Troscè segretaria e il dott. Ivano Palmucci tesoriere. Fanno parte del Direttivo, che resterà in carica fino al 2019, anche i consiglieri Donatella Fioretti, Sabrina Lisi, Giuseppe De Rosa e Rossano Cicconi.
Il nuovo presidente Alberto Meriggi, socio del Centro Studi fin dal 1974, è stato docente di Storia medievale nell’Università di Urbino. Risiede a Treia, città nella quale si è distinto per la promozione di iniziative culturali e la pubblicazione di numerosi volumi e articoli concernenti fatti e personaggi della storia locale. Di rilievo la Storia di Treia, la biografia del condottiero Corrado d’Antiochia, la trascrizione degli atti del processo contro il podestà Baglioni, gli Statuti comunali del Cinquecento, la biografia dell’estatica Giuditta Montecchiari e molto altro.
Alla fine degli anni Settanta, giovane assessore comunale, rilanciò a Treia il gioco del pallone col bracciale, avviando la manifestazione della Disfida e pubblicando un volume sulla storia del pallone col bracciale a Treia, contenente la prima biografia del campione Carlo Didimi nella quale venivano sottolineati per la prima volta i rapporti del campione treiese con il poeta Giacomo Leopardi.
A Treia Meriggi è stato fondatore e presidente di un attivo Centro culturale e successivamente ha rilanciato l’Accademia Georgica nei dieci anni della sua presidenza. Ha tenuto conferenze sulla storia di Treia e sul gioco del bracciale in tutta Italia. Per il suo impegno per la promozione culturale della città di Treia, nel 2005 è stato nominato “Cittadino dell’anno”. Ha anche pubblicato la Storia e gli Statuti di Appignano, cittadina che nel 2015 gli ha conferito la cittadinanza onoraria.  E’ stato per tre anni visiting professor in Ungheria presso la prestigiosa Università di Szeged. E’ deputato della Deputazione marchigiana di Storia patria e socio di importanti associazioni culturali marchigiane e nazionali.
Come presidente-facente funzioni del Centro Studi Storici Maceratesi, dopo la morte di Cartechini, tra altre importanti iniziative, ha curato il volume in ricordo del prof. Dante Cecchi e ha coordinato l’organizzazione delle manifestazioni in suo onore, nonché il Convegno dello scorso marzo su “La Musica nelle Marche centro-meridionali”.
Tra gli impegni prossimi del Centro Studi Storici Maceratesi spicca il Convegno che si terrà a novembre in ricordo del prof. Pio Cartechini, dal titolo:  “Nuove indagini storico-archivistiche su Macerata e il suo territorio”.
Al prof. Pio Cartechini sarà dedicato
il 53° Convegno di Studi Maceratesi
Il prof. Alberto Meriggi
Grande interesse e consensi per il 52° Convegno di Studi Maceratesi
Si è svolto nei giorni 25 e 26 marzo 2017 presso l'Aula Verde dell'Abbadia di Fiastra il 52° Convegno di Studi Maceratesi, dedicato a "La musica nelle Marche centro-meridionali". Aperto e presieduto dal vice Presidente del Centro Studi Alberto Meriggi, il convegno ha visto succedersi nell'arco delle tre sessioni numerosi qualificati studiosi: Paolo Peretti, Valter Laudadio, Riccardo Graciotti, Livia Brillarelli, Paolo Paoloni, Ugo Gironacci, Pietro Molini, Paola Ciarlantini, Andrea Foresi, Lamberto Lugli, Claudio Giovalè, Giuseppe Trivellini; hanno inviato i loro contributi, non essendo potuti intervenire personalmente, Marco Mencoboni, Fabio Sileoni e Ivano Palmucci. All'inizio del convegno, Alberto Meriggi e Pierluigi Falaschi hanno ricordato il prof. Pio Cartechini, fondatore e presidente del Centro Studi per oltre cinquant'anni, scomparso nel 2016.
Tutte le relazioni tenute al convegno saranno pubblicate nell'apposito volume degli Atti.

Dante Cecchi:  L'avventura di un intellettuale nelle Marche del '900
Successo del convegno e del volume a cura di Alberto Meriggi
La copertina del volume a cura di Alberto Meriggi edito dal nostro Centro Studi con il sostegno del Consiglio Regionale della Regione Marche
Il Centro di Studi Storici Maceratesi non poteva esimersi dal ricordare d’aver avuto tra i soci fondatori, tra i membri più autorevoli del Direttivo e tra i collaboratori con maggior numero di saggi, un maestro insigne della storia e, più in generale, un educatore culturale stimatis-simo del rango di Dante Cecchi.
Rappresentante della “miglior gioventù” maceratese del secondo dopoguerra e attento alle sollecitazioni storiogra-fiche a lui contemporanee, Dante Cecchi è riuscito ad offrire una sintesi compiuta di impegno civile e cultura, tramite una produzione bibliografica rilevante [CONTINUA]
Due immagini del Convegno tenutosi l'8 ottobre 2016
al Teatro Lauro Rossi di Macerata
Link

Sito realizzato in proprio dal Centro Studi Storici Maceratesi

 
                      CENTRO STUDI STORICI MACERATESI   via G.Verdi 10/A    62100 Macerata               email  studistoricimaceratesi@gmail.com
Torna ai contenuti | Torna al menu